testata:Pari Como
Progetto "Non uno di meno "

L’idea principale del progetto, che sottintende il valore della discriminazione positiva che vogliamo adottare, è quella di prevenire e ridurre il numero di giovani che abbandonano la Scuola.

Secondo gli ultimi dati riferiti al nostro territorio, per l’anno scolastico 2007-2008, il 30% degli studenti si perde prima del diploma, cioè più di tre studenti su 10 non raggiunge la meta. Considerate le tante concause che possono caratterizzare il fenomeno della dispersione scolastica e la complessità del problema, desideriamo proporre un approccio che, pur mantenendo la centralità dello studente nell’azione dell’apprendere, consideri anche come attori centrali, nella prevenzione della dispersione scolastica, le famiglie.

L’intervento quindi si propone di ottenere, direttamente o indirettamente, cambiamenti in tutti gli attori, ovviamente anche nel mondo della scuola, al fine di:

  • aiutare i ragazzi “in difficoltà” ad investire maggiormente su di sé favorendo il riconoscimento delle risorse personali (soprattutto attraverso il rafforzamento delle positività) ed individuando i modi in cui tali energie vengono abitualmente sprecate;
  • rinforzare la fiducia attraverso un lavoro che faciliti il riequilibrio personale;
  • rafforzare nei giovani a rischio di abbandono l’interesse verso il percorso scolastico intrapreso;
  • accrescere le conoscenze dei ragazzi sulla offerta formativa e offrire anche un panorama sul mondo del lavoro;
  • fornire ai genitori strumenti per aiutare i propri figli.

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di attività in base. Le attività andranno affiancate alla regolare attività scolastica in classe.

  1. Il progetto prevede una fase preliminare di presentazione e condivisione degli obiettivi al corpo docente delle classi coinvolte, nonché del dirigente scolastico, con cui si svilupperà anche la fase di monitoraggio.
  2. Si propongono nello specifico le seguenti attività:
    - percorso di orientamento, finalizzato a favorire il riconoscimento del sé e la
    valorizzazione della propria persona, attraverso incontri di gruppo;
    - percorso sul tema delle diversità, anche con lavori di classe;
    - percorso sulla cittadinanza attiva;
    - percorso sulla comunicazione non violenta, per aiutare i ragazzi a gestire i conflitti; predisposizione di una dispensa sul tema da distribuire a tutti i ragazzi coinvolti;
    - orientamento informativo.
  3. Si prevede inoltre la proiezione di due film, seguiti da dibattito, che saranno individuati sulla base degli elementi di maggior criticità che emergeranno durante gli incontri sia con gli studenti che con gli insegnanti. Alla fine della proiezione dei due film sarà redatta una newsletter sui temi affrontati dalle proiezioni e sul dibattito che ne è emerso.
  4. Saranno realizzate attività rivolte alle famiglie, in quanto attori fondamentali nella prevenzione della dispersione scolastica, in particolare realizzeremo due incontri serali con proiezione di film o documentari animati dalla presenza di esperti e saranno predisposte 3 newsletter da distribuire a tutte le famiglie della scuola che riguarderanno la presentazione del progetto e delle attività previste, i temi affrontati durante le serate con film.